For appointments call 3398447653 or write to elena@elenasalamon.com.

HOKUSAI KATSUSHIKA, IL FUJI SPEZZATO DALLA FOSCHIA MONTANA n. 95

HOKUSAI KATSUSHIKA, IL FUJI SPEZZATO DALLA FOSCHIA MONTANA n. 95

Regular price
€220,00
Sale price
€220,00
Regular price
Sold out
Unit price
per 
Tax included. Shipping calculated at checkout.

Sanki fukaku katachi o kuzusu no fuji

Serie: Cento Vedute del Fuji, Fugaku Hyakkei

Tecnica:nishikie, xilografie in due toni di grigio e uno di rosa.

Formato:hanshinbon koban (mm circa 183x123)

Formato:hanshinbon koban dittico (mm circa 183x253)

Firme: Zen Hokusai Iitsu aratame Gakyorojin Manji

Sigillo dell’artista: Fuji no Yama

Date: 1834- 1836.

Incisori:Egawa Tomekichi e Tsentaro

Editori:Nishimura Yuzo, Eirakuya Toshiro.

Bellissima prova con buoni contrasti, in una quarta edizione pubblicata da Tohikedo nel 1852 con il caratteristico tono di rosa. Impressa su carta del Giappone, in ottimo stato di conservazione, con margini intonsi tutt’intorno oltre la linea marginale.

 

Bibliografia:

Calza G.C. Hokusai, il vecchio pazzo per la pittura, Milano 1999-2000, Londra, 2003.

Calza G.C. Hokusai, le cento vedute del Fuji, Milano, 1982.

Dickins F.V. Fugaku hiyaku-kei: one hundred view of Fuji by Hokusai, Londra, 1880.

Forrer M. Hokusai, prints and drawings, Londra, 1991.

Hillier J. The art of Hokusai in book illustration, Londra, 1980.

Lane R. Hokusai, vita ed opere, Milano, 1991.

Salamon Villa T., Le cento vedute del Fuji,Torino, 1975.

Smith II H. Hokusai: one hundred view of Fuji by Hokusai,Londra, 1988.

“Ad un’osservazione superficiale, due soluzioni pittoricamente contraddittorie. In primo piano, l’accurato disegno di un boscaiolo e un cacciatore che si scambiano fuoco per la pipa; qui il tratto, come quello delle capanne che si intravedono alle loro spalle, è preciso, minuzioso. Sullo sfondo, pochi densi colpi di pennello risolvono le colline, folte di conifere, e il Fuji. Ma è proprio il contra­sto a rendere più intimo e riflessivo il movimento convergente dei due uomini verso la fiamma, ful­cro della costruzione pittorica, mentre tutto intorno, scende l’oscurità della notte, che lenta­mente smussa i contorni delle cose per trasformarle in masse incombenti” (G.C.Calza, 1982).

Lo stesso tema Hokusai lo ha già anticipato in Mangwa xi, Senchu no shigure(1833).