Dal 18 al 31 luglio la galleria non opererà con l'orario usuale, per appuntamenti e informazioni telefonare al 3398447653. Grazie

HOKUSAI KATSUSHIKA, Il Fuji ed il buon raccolto, Hosaku no fuji
, n.30

HOKUSAI KATSUSHIKA, Il Fuji ed il buon raccolto, Hosaku no fuji
, n.30

Prezzo di listino
€480,00
Prezzo scontato
€480,00
Prezzo di listino
Venduto
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Serie: Cento Vedute del Fuji, Fugaku Hyakkei 

Tecnica: nishikie, xilografie in due toni di grigio.

Formato: hanshinbon koban dittico (mm circa 183x253)

Firme: Zen Hokusai Iitsu aratame Gakyorojin Manji

Sigillo dell’artista: Fuji no Yama

Date: incise tra 1834 – 1836, impresse tra il 1850 e il 1870

Incisori: Egawa Tomekichi e Tsentaro

Editore: Katano Toshiro.

 

Splendida prova con buoni contrasti, nella terza edizione dai legni originali. Impressa su carta del Giappone, in ottimo stato di conservazione, con margini intonsi tutt’intorno oltre la linea marginale.

 stato di conservazione, con margini intonsi tutt’intorno oltre la linea marginale.

 

Bibliografia:

Calza G.C. Hokusai, il vecchio pazzo per la pittura, Milano 1999-2000, Londra, 2003.

Calza G.C. Hokusai, le cento vedute del Fuji, Milano, 1982.

Dickins F.V. Fugaku hiyaku-kei: one hundred view of Fuji by Hokusai, Londra, 1880.

Forrer M. Hokusai, prints and drawings, Londra, 1991.

Hillier J. The art of Hokusai in book illustration, Londra, 1980.

Lane R. Hokusai, vita ed opere, Milano, 1991.

Salamon Villa T., Le cento vedute del Fuji, Torino, 1975.

Smith II H. Hokusai: one hundred view of Fuji by Hokusai, Londra, 1988.

 

Una distesa di piantine di riso che a migliaia plasmano il disegno.

A perdita d’occhio i campi coltivati posti sotto la protezione del piccolo tempio shinto in cima alla collina, probabilmente dedicato ad Inari, la dea protettrice del riso, l’alimento base nell’antico Giappone.

Sui finimenti del cavallo a sinistra le scritte a protezione e beneauguranti di daikichi, ‘eccellente for­tuna’, e shiawase-kichi, ‘fortuna e felicità’. Sul cavallo a destra, in un unico intrec­cio, daiman - daidaikichi, ‘una miriade di grande fortuna’.