Nishiki-e Silografia a colori firmata in lastra: Zen Hokusai Iitsu hitsu

Serie: Fugaku sanju rokkei (Le trentasei vedute del Fuji – prima serie)

Data: 1830-32

Formato: oban yoko-e (mm. 257×379)

Editore: Eijudo (mancante)

Censore: kiwame (mancante)

Bibliografia: Forrer 89.107.9, Lane 288.141.14, Forrer & Goncourt 266.29, Hokusai Museum II.35, Calza V.35.14.

Superba prova con ottimi colori nella prima edizione su due con il legno in­chio­strato in blu caratteristico della prima edizione della prima serie. Impressa su carta del Giappone databile nella prima metà del xix secolo. In perfetto stato di conser­vazione, ad eccezione di leggere abrasioni al verso che non interessano il recto e della presenza di leggero sporco nelle parti bianche, quasi una patina di polvere. Completa della parte incisa sul lato inferiore, con sottilissimo mar­gine sul lato sini­stro e da piccolo a buono sul lato superiore e destro, caratte­ristica estremamente rara nelle stampe di Hokusai (vedi note generali).

Il luogo, che par­rebbe essere l’attuale Ninomiya, cittadina costiera della prefettura di Kanagawa fra Kozu e Odawara. Da qui, si gode un’ampia ve­duta di classica bellezza del Monte Fuji e la stampa potrebbe aver inteso catturare la particolare at­mosfera delle colline che si elevano ai piedi della grande cima, viste da un punto d’osservazione pri­vilegiato. Comunque stiano le cose, l’autentico valore artistico dell’opera risiede altrove, e cioè nel modo straordinario in cui l’artista suggerisce l’atmosfera di purezza e tranquillità del primo mat­tino, mentre l’alba di un giorno sereno placidamente si diffonde sulla terra. Un colore languido tinge ancora le nebbie mattu­tine che avvolgono la scena e buona parte del Monte Fuji è ancora av­volta nell’ombra, ma l’osservatore sembra percepire che, da un momento all’altro, un bagliore ro­sato avvolgerà il paesag­gio. Due gru si librano dove l’aria è più limpida, mentre altre cinque restano a terra, più in ombra.

PREZZO SU RICHIESTA