Serie: Cento Vedute del Fuji, Fugaku Hyakkei. 

Tecnica: nishikie, silografie in tre toni di grigio.

Formato: hanshinbon koban (mm circa 183×123)

Firme: Zen Hokusai Iitsu aratame Gakyorojin Manji

Sigillo dell’artista: Fuji no Yama

Date: 1834- 1°album, 1835- 2° album, 1836-  3° album.

Incisori: Egawa Tomekichi e Tsentaro

Editori: Nishimura Yuzo, Eirakuya Toshiro.

Superba prova con ottimi contrasti, in una rara prima edizione stampata in tre toni di grigio. Impressa su carta del Giappone tra il 1834 e il 1836. In eccezionale stato di conservazione, con margini intonsi tutt’intorno oltre la linea marginale.

 

Bibliografia:

Calza G.C. Hokusai, il vecchio pazzo per la pittura, Milano 1999-2000, Londra, 2003.

Calza G.C. Hokusai, le cento vedute del Fuji, Milano, 1982.

Dickins F.V. Fugaku hiyaku-kei: one hundred view of Fuji by Hokusai, Londra, 1880.

Forrer M. Hokusai, prints and drawings, Londra, 1991.

Pietro Gobbi. Firme sigilli stemmi filologia dell’Ukiyo-e, Torino, 1989.

Hillier J. The art of Hokusai in book illustration, Londra, 1980.

Joly H. Legend in Japanese art, Rutland, Tokyo, 1973.

Lane R. Hokusai, vita ed opere, Milano, 1991.

Salamon Villa T., Le cento vedute del Fuji, Torino, 1975.

Smith II H. Hokusai: one hundred view of Fuji by Hokusai, Londra, 1988.

 

La piana di Fujimi con stormi di gru. Tsuru, la gru, è l’uccello prediletto dai taoisti che, col suo canto, ogni mattina sveglia il sole simbolo di pace nell’iconografia tradizionale.

Questa località è oggi integrata nella città di Nagoya. Con Nikko (tav. 63) e l’immaginaria Orankai (tav. 73) rappresenta uno dei luoghi, relativamente a que­sta serie, più lontani da cui ancora può scorgersi il Fuji.

Un disegno di un gruppo di gru è nella tavola Soshu Umezawazai, nella serie delle Trentasei vedute del Fuji.